Caratterizzata da ansia, timore e preoccupazione, con la comparsa di attacchi di panico e sintomi fisici, come tremori e sudorazione. Nevrosi depressiva: consiste in una tristezza continua e profonda, spesso accompagnata dalla perdita di interesse per le attività che un tempo fornivano piacere..

La nevrosi d’ansia è un disturbo psichico caratterizzato principalmente da angoscia e ansia profonda.

 

. Vediamo alcuni aspetti chiave:

  1. Definizione
    • La nevrosi è un disturbo non psicotico, cronico o ricorrente, che si manifesta soprattutto attraverso ansia. Può presentarsi come sintomi diretti (come ossessioni, compulsioni, fobie o disfunzioni sessuali) o essere modificata da meccanismi di difesa.
  2. Origine e cause
    • Secondo le teorie psicoanalitiche, la nevrosi ha un’origine psicologica derivante da conflitti inconsci tra desideri, impulsi e esperienze traumatiche. Questi conflitti agiscono a livello subconscio. La psiche, per difendersi dall’ansia generata da questi conflitti, attua meccanismi di difesa come la repressione, la proiezione, lo spostamento, la negazione e la formazione reattiva
  3. Sintomi
    • Le manifestazioni tipiche della nevrosi includono:
      • Ansia: Sentimenti di inadeguatezza, disturbi del comportamento e problemi nella regolazione emotiva.
      • Comportamenti ossessivo-compulsivi: Pensieri ossessivi e azioni ripetitive.
      • Reazioni fobiche: Angoscia legata a oggetti, eventi o situazioni specifiche.
      • Disturbi del sonno, dell’appetito e delle funzioni viscerali.
      • Sintomi neurovegetativi come accelerazione del battito cardiaco, sudorazione eccessiva, vertigini e nausea.

La nevrosi d’ansia può variare notevolmente nell’evoluzione, ma tende a diventare cronica.

È importante cercare supporto professionale per comprendere e gestire questi sintomi.